Quando si ha dolore al seno, che si deve fare?

Quando si ha dolore al seno, che si deve fare?

Quando si ha dolore al seno, che si deve fare?

Oggi vi parlo di uno dei sintomi più comuni a tutte voi, il dolore al seno. Ricevo ogni giorno tanti messaggi di donne impaurite: “dottore mi fa male il seno, cosa starà succedendo? Sarà un tumore? Che devo fare?”.

Ora facciamo chiarezza.

Il termine corretto per definire il dolore al seno è mastodinia, il dolore può essere localizzato da un lato o bilaterale e nelle donne in età fertile è spesso associato alla fase pre-inter mestruale (ovvero prima e durante il ciclo). Le donne con un seno a componente ghiandolare più spiccata e/o fibrocistica sono le più soggette a questo dolore nel suddetto periodo. Seppure sia ben noto che il tumore della mammella negli stadi iniziali non provoca dolore, non bisogna mai sottovalutare il sintomo. Se il dolore al seno in una giovane donna compare in questa fase del ciclo, consiglio sempre di non allarmarsi e di fare anzitutto una terapia locale con ghiaccio accompagnata da anti-infiammatori naturali per una settimana (la bromelina, ad esempio, è derivata dall’ananas ed è la mia preferita, ovviamente salvo allergie). Se il dolore poi non migliora allora è doveroso fare una visita da un senologo.
 

Esempio di mastite, il seno risulta molto arrossato, caldo, gonfio e molto dolente.

 
Non dobbiamo però confondere il dolore ghiandolare con la vera e propria infiammazione della mammella, che si chiama mastite. La mastite consiste in una forte infiammazione della ghiandola mammaria, che si presenta molto dolente, arrossata, calda e molto gonfia. La mastite necessita al più presto di una valutazione senologica sia per escludere una causa oncologica che per impostare una terapia adeguata. Spesso utilizzo in associazione antiinfiammatori ed antibiotici.

Tuttavia la mastite non è il solo un campanello d’allarme: qualora ci fosse un dolore anomalo o il dolore fosse associato alla fuoriuscita di liquido dal capezzolo o ad un nuovo nodulo, o si presentasse un arrossamento/irritazione cutanea di una parte del seno o del capezzolo è importantissimo fare subito una visita senologica.

Mi raccomando, avanti tutta con la prevenzione che ci salva la vita!

Lascia un commento

Nome
E-mail
Sito
Commento