Lo sport come arma vincente contro il tumore

Lo sport come arma vincente contro il tumore

Lo sport come arma vincente contro il tumore

Buongiorno a tutti, anche oggi parliamo di strategia per combattere e vincere il cancro al seno. Sicuramente lo sapete ed io ve l’ho già detto mille volte, ma non smetterò mai di ripetere che l’arma più potente ed efficace è la diagnosi precoce. Scoprire una malattia in una fase iniziale grazie alla prevenzione ci fa iniziare la battaglia con un vantaggio enorme sul nostro nemico.

Non è l’unica arma vincente. Dai risultati di recentissimi studi possiamo affermare che fare sport riduce il rischio di mortalità per i tumori della mammella di circa un quarto.

Attenzione: bisogna farlo per almeno due ore e dieci minuti a settimana e ad intensità moderata.

Ricordiamoci bene che fare attività fisica regolarmente aiuta non solo a sconfiggere il tumore, è un toccasana per l’apparato cardio vascolare, per l’umore e per il nostro benessere in generale. Non dimentichiamoci anche che mantenerci normopeso ci aiuta a vivere di più e meglio!!!

Fare attività fisica regolare porta dunque ad una importante riduzione della mortalità per il cancro della mammella e non solo (notevole anche l’impatto dello sport sulla mortalità da tumore dell’intestino). Inoltre, l’esercizio fisico è uno dei rimedi migliori per ridurre i sintomi della fatigue, uno dei più frequenti effetti collaterali da chemioterapia.
 

 
Gli italiani, tuttavia, seguono poco i nostri consigli legati allo stile di vita, sebbene l’88% smetta di fumare, ancora solo un italiano su tre abbandona lo stile di vita sedentario. Questa è la fotografia emersa nel corso del convegno nazionale «La qualità di vita in oncologia» promosso dalla “Fondazione Insieme contro il cancro” al Ministero della Salute di pochi giorni fa.

Quindi mi raccomando… Giù dal divano e fate sport, prevenzione e attività sportiva ci salvano la vita.

Lascia un commento

Nome
E-mail
Sito
Commento